19 Lug

SISTEC E LA QUARTA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

SISTEC E LA QUARTA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

Il termine Industry 4.0 è ormai divenuta l’espressione universalmente riconosciuta per definire la “Quarta Rivoluzione Industriale”. L’espressione è stata usata per la prima volta alla Fiera di Hannover nel 2011, in Germania per indicare un esteso programma di introduzione di nuove tecnologie e nuovi modelli di business nel settore industriale.

I sistemi di produzione avanzata, robotica – veicoli autonomi e “cobot”, sono solo alcuni esempi di tecnologie abilitanti del paradigma Industria 4.0, già disponibili e già sfruttate nel mercato. Tali tecnologie permettono grandi progressi se applicate all’interno di un contesto produttivo ed un significativo recupero di competitività per gli attori coinvolti.

SISTEC ha già colto le sfide e le opportunità che la Quarta Rivoluzione Industriale ha e continua ad offrire. Il mix di know-how acquisito nel corso degli anni, ha permesso a SISTEC, dal 2008, di ricercare ed offrire ai propri Clienti soluzioni integrate per la realizzazione dei loro progetti. I repentini mutamenti del mercato hanno spinto SISTEC ad adeguarsi alle numerose richieste dei clienti e a proporsi come attore unico per l’ideazione, la progettazione e lo sviluppo di interi impianti produttivi automatizzati. L’integrazione di un processo produttivo da parte di un unico interlocutore, ha permesso alle aziende clienti di ottenere un prodotto migliore ad un costo inferiore. L’interconnessione ed anche lo scambio di dati con gli impianti già esistenti hanno permesso di rendere i processi produttivi facilmente gestibili ed analizzabili e di ottimizzare produzione, costi e strategie aziendali.

Le tecnologie “abilitanti” individuate dal Boston Consulting sono nove e sono le seguenti:

  • Sistemi Avanzati di Produzione: veicoli autonomi, robotica avanzata e “cobot”.
  • Sistemi di Produzione Additiva: tutte le applicazioni della stampa 3D.
  • Realtà Aumentata: inserimento di nuovi contenuti in “sovraimpressione” alle immagini reali.
  • Simulazione: tecnologie per la simulazione dei processi e dei prodotti.
  • Integrazione (verticale ed orizzontale): scambio attivo di dati tra tutti gli elementi di un processo.
  • Internet of Things: impiego della connettività Internet per tutti i dispositivi.
  • Cloud: storage e computing distribuiti in server remoti, connessi e sempre accessibili.
  • Cyber security: sicurezza informatica dei dati e delle connessioni.
  • Big Data: gestione e analisi di grandi quantità di dati utilizzando tecniche di Machine Learning.

In Italia queste tecnologie sono promosse dal Cluster Tecnologico “Fabbrica Intelligente”, di cui SISTEC è Partner. CSI è un’associazione riconosciuta con l’obiettivo di attuare una strategia basata sulla ricerca e l’innovazione per la competitività del manifatturiero italiano.

L’introduzione di queste tecnologie all’interno di impianti nuovi ma anche già esistenti ha già dimostrato che Industry 4.0 è un paradigma di valore, capace di intervenire su molteplici aspetti:

  • Aumentare l’efficienza della produzione.
  • Garantire maggiore flessibilità.
  • Migliorare la qualità e la sicurezza dell’ambiente di lavoro.
  • Stimolare il processo di manutenzione preventiva.
  • Restituire maggior valore ai servizi accessori.